lunedì 8 dicembre 2014

Motor show 2014

Drive in al Motor Show, spettacoli e concerti


Martedì 9 alle ore 10.00 verrà proiettato Young Europe (Matteo Vicino, 2012) la storia di 4 ragazzi europei che vivono la triste esperienza dell'incidente stradale che cambierà per sempre la loro vita. Il film, cofinanziato dalla Commissione europea, rientra nel progetto Icaro della Polizia Stradale italiana e di quelle degli altri Paesi europei, vuole sensibilizzare i ragazzi a guidare in modo più prudente. Al film seguirà un dibattito in cui interverranno il regista Matteo Vicino e il giornalista Luca Ponzi nel ruolo di moderatore.

lunedì 17 novembre 2014

"La non-notizia diventa più importante della ....."





workshop giornalismo

Workshop giornalismo: 5 incontri con professionisti di spicco all'università di Parma 

Workshop di giornalismo dal titolo “News in progress” a Parma. Cinque incontri tra il 6 e il 7 novembre presso l’università di Parma, organizzata dall’associazione Hydra, ci daranno una chiarificazione su ciò che significa fare giornalismo, come scrivere, cosa scrivere e come mixare la passione per il giornalismo e la scrittura con la messa in pratica delle regole del mestiere. Il workshop rientra nel progetto “ParmAteneo”, il settimanale web degli studenti dell’Università di Parma, curato dall’associazione culturale Hydra..

giovedì 16 ottobre 2014

Alluvione: Pizzarotti alla Vita in Diretta

Alluvione: Pizzarotti alla Vita in Diretta


E' un disastro: " per i conti è ancora presto – dice a Luca Ponzi, della Rai – ma è chiaro che stiamo parlando di milioni e milioni di euro. A Roma devono dichiarare lo stato di calamità, in tal senso ci stiamo già coordinando con la Regione.

Da questo punto di vista è sfiga nera, per la città ducale: una tragedia che capita nel passaggio di consegne riguardante la Provincia, con Fritelli che ha prestato giuramento ieri, e la Regione senza Presidente. In pratica mancano i due interlocutori principali, e se è vero che certe situazioni passano dai tecnici, è anche vero che è il comandante della nave che dà la rotta, mica il macchinista.

giovedì 7 agosto 2014

Il nostro cibo è il migliore al mondo


Il cibo italiano buono perché sicuro, ma a rischio. Luca Ponzi, giornalista Rai e autore del libro Cibo criminale insieme a Mara Monti, ci racconta una vera giungla di contraffazioni: “Da un lato ci sono le mafie, che puntano al settore agroalimentare perché sanno di potersi arricchire. Dall’altro c’è il fenomeno dell’italian sounding, una vera truffa che nasce all’estero e gioca sulle spalle dei consumatori. La filiera può fare ancora molto per contrastare queste infiltrazioni”. Per Luca Ponzi ciò che manca sono norme e pene più efficaci, una lacuna in cui gioca un ruolo anche l’Europa: “Il nostro cibo è il migliore al mondo non solo perché è buono, ma anche perché ha i controlli più severi. Purtroppo le regole europee non sono altrettanto stringenti, ma l’Italia storicamente non ha mai fatto pesare la propria forza in ambito agroalimentare”. Senza cambiamenti il rinascimento del cibo italiano rischia di tramontare: “Le nostre tipicità sono così penalizzate da queste norme da diventare antieconomiche. Se non vale la pena produrle allora il rischio che spariscano diventa concreto”.

sabato 19 luglio 2014

Festival della Parola a Parma con Guido Barilla


Parte iniziale dell'incontro con l'imprenditore Guido Barilla al Festival della Parola a Parma il 17 luglio 2014

lunedì 9 giugno 2014

La mafia è presente in tutta la filiera agroalimentare

(1)1

Il giornalista fidentino della Rai Luca Ponzi e la collega di “Il Sole 24 Ore” Mara Monti ricostruiscono i traffici illeciti legati ai prodotti alimentari che ogni giorno finiscono sulle nostre tavole. È la storia del libro “Cibo criminale. Il nuovo business della mafia italiana”.

lunedì 24 marzo 2014

La mafia a tavola ci mangia 14 miliardi (Gian Carlo Caselli)

Cibo criminale
Gli impoverimenti e i saccheggi che le mafie operano sulla pelle dei cittadini, vampirizzando la qualità della loro vita, sono infiniti. Le mafie non si negano niente: qualunque opportunità di conquistare territori e mercati (aumentando il proprio potere economico) va bene. Fra i tanti investimenti di denaro sporco in attività apparentemente pulite, di speciale pericolosità per gli interessi della collettività sono quelli del settore agroalimentare. Proprio il settore nel quale un tempo le mafie affondavano le proprie radici storiche e culturali, oggi è diventato area di investimento remunerativo, strategico ed emergente: con dimostrazione della straordinaria capacità di adattamento delle mafie (è nel loro DNA) al nuovo, in questo caso la globalizzazione dei mercati e dei traffici internazionali.

mercoledì 12 marzo 2014

"Ambiente e cibo. Tra antiche scorie e nuovi veleni" seminario a Reggo E. con Luca Ponzi


15 marzo: “Ambiente e cibo. 

Tra antiche scorie e nuovi veleni”

"Il nostro "core businnes" è in pericolo", Luca Ponzi al congresso degli agroalimentaristi



Flai/Federazione lavoratori agroalimentaristi- Il congresso si terrà il 12 e 13 marzo a Gattatico di Reggio Emilia (Museo Cervi, via F.lli Cervi 9). 
Nel corso della prima giornata visita guidata al Museo Cervi (ore 10) e alle 11.30 relazione di Ivano Gualerzi, segretario generale Flai ER e saluti di Fai e Uila regionali. 
Alle 18.30 intervento di Vincenzo Colla,segretario generale Cgil regionale. Giovedì 13 tavola rotonda "Il nostro 'core business' è in pericolo" (ore 9.45), coordinata dal giornalista Marco Severo, con Luca Ponzi giornalista Rai 3 e autore di "Cibo criminale", Tiberio Rabboni assessore regionale all'agricoltura, Giuseppe Vadalà dirigente superiore Corpo forestale dello Stato e Stefania Crogi segretaria generale nazionale Flai. Conclusioni del dibattito alle 12.30 della medesima Stefania Crogi.

martedì 4 marzo 2014

Tavola rotonda sul tema Dare futuro al lavoro

Il 6 e 7 marzo il lavoro decide il futuro
... una tavola rotonda, moderata dal giornalista Rai Luca Ponzi, sul tema Dare futuro al lavoro. Dai dati alle strategie per un nuovo “modello Parma”.

"Il congresso della CGIL determina il posizionamento dell'organizzazione per i prossimi quattro anni ed è quindi un fatto che, lungi dall’essere autoreferenziale, vuole parlare all'intero Paese, all'intera società. Non a caso la CGIL di Parma ha deciso di individuare anche dei momenti di evidenza esterna del percorso congressuale: oltre all'iniziativa dello scorso 21 febbraio sulla contrattazione inclusiva, nel pomeriggio del 6 marzo si svolgerà una tavola rotonda, moderata dal giornalista Rai Luca Ponzi, sul tema Dare futuro al lavoro. Dai dati alle strategie per un nuovo “modello Parma”. L’incontro prenderà avvio dall’analisi dei dati elaborati e analizzati dal ricercatore Valerio Vanelli di IRES Emilia-Romagna, per cercare di individuare i possibili filoni e settori di ripresa e sviluppo del nostro territorio. Parteciperanno al dibattito il Sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, il Presidente della Provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli, il Pro Rettore dell’Università degli Studi di Parma, Antonio Ubaldi, il Presidente CCIA, Andrea Zanlari, il Presidente dell’UPI, Giovanni Borri, Il Presidente di Legacoop, Andrea Volta, e il Presidente CNA, Gualtiero Ghirardi, oltre ad Antonio Mattioli, della segreteria regionale CGIL Emilia-Romagna."

martedì 25 febbraio 2014

Rodotà: Conferenza a Parma per la "Giornata dei diritti"


La "Giornata dei diritti" si è chiusa con la conferenza di Stefano Rodotà al ridotto del Teatro Regio L'autore di "Il diritto di avere diritti" è una voce autorevole nel panorama italiano e non solo in quanto ha partecipato alla stesura della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea; dal 1997 al 2005 è stato il primo Presidente del Garante per la protezione dei dati ed ha ricoperto diversi incarichi a livello politico.

lunedì 10 febbraio 2014

Gratteri alla libreria Ubik: "Scrivo per creare un giro di boa"

Folla di pubblico ieri pomeriggio alla libreria Ubik di via Mazzini per la presentazione del libro del magistrato Nicola Gratteri 'Acqua Santissima', introdotto dal giornalista di Raitre Luca Ponzi

Redazione ParmaToday 8 Febbraio 2014
Folla di pubblico ieri pomeriggio alla libreria Ubik di via Mazzini per la presentazione del libro del magistrato Nicola Gratteri 'Acqua Santissima. La Chiesa e la 'ndrangheta: storie di potere, silenzi e assoluzioni', introdotto dal giornalista di Raitre Luca Ponzi. Il magistrato ha parlato di 'ndrangheta e di legami con la Chiesa: una storia di potere come scritto nel titolo del libro, che ha suscitato l'interesse di moltissime persone in tutta Italia. 

lunedì 3 febbraio 2014

Nebbia gialla - Suzzara NOIR Festival


Giornalista e scrittore, Luca Ponzi è autore dell’inchiesta letteraria Cibo criminale edito da Newton Compton,di cui dice: “La vicenda (vera, ndr) che apre il libro è quella di un macellaio tunisino ammazzato a colpi di pistola dai titolari della cooperativa per cui lavorava, per coprire lo sbollo dei prosciutti, cioè il cambio del marchio di provenienza. In un’azienda di trasformazione carni della provincia di Modena le cosce danesi diventavano olandesi, quelle tedesche diventavano addirittura pregiati prosciutti di Parma. Ad un certo punto comparivano personaggi legati alla mafia, i servizi segreti e milioni di euro. Da li abbiamo pensato di vedere se ci fossero in giro per l’Italia situazioni simili. Ne è uscito Cibo criminale”.

luca ponzi

martedì 14 gennaio 2014

Le mani della criminalità sul nostro cibo

Domani alle 11 nell'aula "Mediateca" dell'Università di Reggio (viale Allegri) presenteremo il libro 
"Cibo criminale. Il nuovo business della mafia italiana" 
con il giornalista della Rai Luca Ponzi. 
Coordina: Elia Minari della web-tv Cortocircuito.