lunedì 3 giugno 2013

Il settore alimentare tra rischi e truffe


In tempo di crisi sempre più italiani sono costretti a stringere la cinghia, anche sulle spese alimentari. Aumentano gli acquisti nei discount, ma aumentano anche i rischi per la salute legati a prodotti spesso di bassa qualità e le truffe connesse alle infiltrazioni della criminalità organizzata nel settore.  La politica come può difendere i prodotti italiani e i consumatori?

Il cibo low cost è l’unico settore a registrare un aumento delle vendite per effetto della crisi: secondo Coldiretti, nel primo trimestre del 2013 le vendite nei discount alimentari hanno fatto segnare un incremento del 2 per cento. Ma, accanto a questo, c’è anche il dato preoccupante che riguarda gli allarmi alimentari, aumentati in Italia del 26 per cento. La criminalità organizzata riveste ha ormai interessi enormi in questo settore. È un giro di affari pari a 12,5 miliardi di euro quello che ruota attorno ad agromafie, riciclaggio, finanziamenti nazionali e comunitari percepiti indebitamente, estorsioni, caporalato o alterazione dei prezzi attraverso l’imposizione di un certo tipo di prodotti. A rischio di frode commerciale sono soprattutto i prodotti Made in Italy: dall’olio al pomodoro,dalla mozzarella al prosciutto.

La politica raccoglierà le richieste delle associazioni, tra cui quella volta all’inasprimento delle pene per il reato di frode in commercio? L’Italia riuscirà a ottenere dall’Unione europea norme più severe sull’etichettatura dei prodotti alimentari?

Sono le domande che Oliviero Beha rivolge ai suoi ospiti:
l’eurodeputata del Pdl Lara Comi
la deputata del Pd Alessandra Moretti
Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori
il sostituto procuratore della Procura Generale di Napoli Donato Ceglie
il giornalista della sede Rai dell’Emilia Romagna Luca Ponzi, autore del libro Cibo criminale(Newton Compton, 2013)
il responsabile Consumi e Ambiente della Coldiretti Stefano Masini
la maestra di cucina Luisanna Messeri, autrice di alcuni libri di ricette tra cui Te la do io la mia cucina! (Mondadori Electa, 2013)

http://www.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem.html

Nessun commento: